Borobour (Giava) anche i turisti partecipano al ripristino del sito dopo l'eruzione del vulcano

29 March 2014
(0 votes)
Author :  

In Indonesia, terra di vulcani, il Kelud ha eruttato il 13 febbraio, vomitando milioni di metri cubi di materiali,

principalmente ghiaie e ceneri, che il vento ha soffiato fino al tempio di Borobudur, il più grande tempio buddista dell’isola di Java, situato a circa 280 km dal vulcano. L’antico tempio è stato completamente coperto dalla cenere vulcanica, costringendo le autorità locali a chiudere al pubblico, per attivare le misure di conservazione e di pulizia, che sono iniziate subito, il giorno dopo l’eruzione.
“Anche se era improbabile che le ceneri - come ha assicurato Marsis Sutopo, responsabile della sicurezza – potessero aver danneggiato il tempio, costruito in pietra andesite”, i lavori di ripristino sono stati particolarmente accurati e ad essi hanno partecipato centinaia di volontari del posto, studenti e cittadini, nonché i turisti che avevano già programmato la visita del monumento. La solidarietà quindi non si è fatta attendere, ed è stata particolarmente apprezzata quella degli studenti delle scuole islamiche del posto, che si sono adoperati per il ripristino.
Borobudur è infatti meta di un gran numero di visitatori: circa 10/15.000 nei fine settimana e 5/6.000 nei giorni feriali, costituendo quindi una imprescindibile risorsa per la gente del posto. (anataranews)

Template Settings

Theme Colors

Blue Red Green Oranges Pink

Layout

Wide Boxed Framed Rounded
Patterns for Layour: Boxed, Framed, Rounded
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…